Centri ospedalieri di Oncologia Integrata

Negli ultimi vent'anni in Europa e negli Stati Uniti l'impiego delle terapie integrate ha mostrato un costante aumento: negli Usa 62 pazienti su 100 vi fanno ricorso e la soddisfazione degli utenti è superiore all'80%.

Tutti i maggiori centri oncologici degli Stati Uniti hanno al loro interno un Servizio di terapie integrate (Memorial Sloan-Kettering di New York, Dana Farber di Boston, MD Anderson di Houston e altri).

Anche l'Organizzazione mondiale della sanità ha avviato un Piano strategico 2014-2023 per la promozione delle medicine tradizionali e il loro inserimento basato su evidenze scientifiche nei sistemi sanitari nazionali.

Consulenze nutrizionali, fitoterapia, sostanze naturali e omeopatiche, lezioni di Qi-gong e meditazione, trattamenti di riflessologia plantare e agopuntura: tutto questo è offerto, in associazione alle terapie tradizionali, dal Polo donna della Fondazione Policlinico Universitario Gemelli di Roma, per aiutare le donne con tumori mammari o ginecologici a svolgere il proprio percorso di cura in modo meno faticoso e ridurre sensibilmente gli effetti collaterali della chemioterapia e radioterapia, con conseguenti ricadute positive sull’esito stesso delle cure.

Analoga attività si svolge, con grande soddisfazione degli utenti, presso l'Ospedale di Merano, www.as-merano.it . 

Dal mese di Settembre 2017 è in attività anche presso Humanitas-CCO Catania un ambulatorio , da me gestito, di Terapia Oncologica Integrata